music

sabato 21 giugno 2014

Mondo malato.

Ma cosa sta accadendo in questo mondo?Gli ultimi anni sono segnati quotidianamente da tragedie famigliari senza motivo,da donne apparentemente amate e poi uccise dal loro stesso amato.Ma si puo' chiamare amato una persona che quando giri le spalle ti accoltella a sangue freddo?Si puo' chiamare fidanzato una persona che ti umilia,che cerca di toglierti ogni dignita'?Direi davvero di no.Il concetto di Amore e' ben diverso,come ben diverso dovrebbe essere l'atteggiamento per poter condividere la vita con una persona.Ma non e' piu' solo di questo che si tratta.E non diciamo che e' sempre capitato,perche' anche questo e' un modo per non guardare la realta'.Vi sono persone per strada che seguendo una idiota moda americana aggrediscono il primo passante per strada lasciandolo a terra,persone che fanno irruzione nelle nostre case e per una rapina di cento euro eliminano una famiglia.Porte aperte per l'italia che da terra ospitante e' diventata terra assediata e dove gli italiani non vengono spesso manco piu' rispettati dagli ospiti.Ma dove stiamo finendo?Tutto questo male,tutta questa cattiveria e crudelta' che si diffonde a macchia d'olio fa paura.Ma dobbiamo guardarci dentro,farci un esame di coscienza,anche per le cattiverie che Noi abbiamo elargito in vita gratuitamente,dobbiamo guardarci intorno,anche tra le persone che conosciamo,che frequentiamo,con cui viviamo.Dobbiamo guardar dentro a fb dove piu' di qualche volta cattiveria ed odio dilagano.Non puo' essere tutta improvvisa questa follia,forse qualcosa di latente c'e'.E vi e' un denominatore comune negli sguardi di chi commette certe azioni,una sorta di assenza,di sguardo ghiacciato che ti gela il sangue.Come se queste persone fossero guidate da un altra entita'.Gente povera che non riesce a campare,ma anche gente viziata con 3 auto e 2 ipad che ha una casa da sogno e una vita dignitosa.Non vi e' piu' differenza.L'uomo pare essere profondamente infelice di cio' che ha,di cio' che crea con le proprie mani.L'uomo e' addirittura incapace di divorziare,malgrado anni fa il divorzio pareva essere un grosso traguardo.Ma in Italia ( il paese delle balle,dei ladri  e dei balocchi) un avvocato costa un occhio della testa e divorziare significa farsi spennare dal sistema.Se poi hai dei figli ti ricattano a vita,ma non ti ricatta solo il tuo ex o la tua ex,ti ricatta anche il sistema.Eppure ci siamo emancipati,abbiamo imparato a interagire col mondo tramite internet anche se questa arma spesso ci si e' rivoltata contro.
Mi basisce questo mondo,tutte queste notizie a catena insanguinano i telegiornali ogni sera,quando il tg era uno dei momenti della famiglia per poter rimanere insieme.Oggi e' un bollettino di guerra,una strage dietro l'altra,una follia dopo l'altra.Si passa dal Sindaco e i suoi compagni sputtanati nei titoli per corruzione all'assassino del giorno che  uccide la sua amata. Come se l'uomo,avido solo di denaro, fosse stufo del suo simile e lo volesse eliminare per rimanere da solo.Ma immaginatevi una vita da soli come sarebbe.Alzarsi una mattina e sentire un silenzio ovunque.Scendere in strada e non incrociare piu' nessuno.Trovare tutti i negozi chiusi e camminando camminando accorgersi di essere rimasti da soli.Allora sì sarebbe triste la vita.Eppure lo auguro a coloro che distruggono la vita degli altri con tanta semplicita' ,auguro di provare per un giorno a rimanere soli al mondo.Soli,senza poter prendere un caffe' al bar,un panino.Soli. Forse cosi imparerebbero che siamo nati per condividere,amare,dare felicita'non per rubarci l'un l'altra,ucciderci, distruggerci a vicenda  e soffrire.

Nessun commento:

Posta un commento

Il mio libro : Nemmeno sul letto di morte.

Cari Amici, care Amiche ho scritto un libro. Era molto tempo che scrivevo qualche riga e lo richiudevo nel cassetto, finchè un giorno ho ...